Dragoncello


dragoncello

Il dragoncello, chiamato anche estragone o, scientificamente, Artemisia dracunculus, è una pianta della famiglia delle Asteracee la cui origine è siberiana; attualmente, è coltivata molto in Russia ma è presente anche in coltivazioni italiane.

La pianta ha un fusto fatto di diversi cespugli, la cui altezza è mediamente di un metro, arricchito da fiori di piccola dimensione dal colore giallastro o verde.

I frutti della pianta, invece, sono molto scuri ma ugualmente piccoli; la loro dimensione, infatti, è di circa un paio di millimetri.

Il colore delle foglie è brillante, simile al verde smeraldo e la loro forma è molto sottile e allungata.

La raccolta, sia dei fiori che delle foglie, avviene normalmente nei mesi più caldi dell’anno. Il dragoncello trova un largo uso in cucina, essendo una spezia che riesce a dare un sapore deciso ad ogni piatto.