Pere abate


pere_abate

QUALITÀ

Pera dalla forma allungata e buccia liscia e sottile, di colore dorato e rugginoso. La polpa ha sapore dolce-acidulo, ed è estremamente profumata. Cultivar (varietà) francese del secolo scorso. Il frutto è grosso, la buccia è giallastra, soffusa di rosso all’insolazione. La polpa è bianca, fondente, molto succosa, zuccherina e aromatica. I frutti, molto resistenti e serbevoli, si raccolgono nella prima metà di settembre.

 

DESCRIZIONE

Col termine pera si intende il frutto (in realtà si tratta di un pomo, un falso frutto) delle piante del genere Pyrus a cui appartengono molte specie differenti. Alcune delle specie producono frutti eduli e vengono perciò coltivate, quella più diffusa è la specie Pyrus communis.

La pera è ricca di zuccheri semplici, specialmente fruttosio. La prevalenza di potassio la rende adatta ad una dieta iposodica.

La produzione avviene da fine luglio e si conserva anche 3-4 mesi in regime di freddo.

La pera risulta pertanto disponibile per gran parte dell’anno e si consuma al naturale o cotta in sciroppo di zucchero. Nell’industria alimentare viene utilizzata prevalentemente per la produzione di succhi e sciroppati.

 

PROPRIETÀ NUTRITIVE

La pera è composta per l’84% da acqua, la percentuale rimanente è composta da zuccheri, carboidrati, proteine, fibre alimentari e ceneri.

La pera è molto ricca di fibre: la pectina, una volta assunta, si lega al colesterolo cattivo presente nel nostro organismo che viene così espulso più facilmente attraverso le feci; la lignina, non solubile ma in grado di assorbire molta acqua,  facilita il passaggio delle feci nell’intestino.

La pera ha proprietà antinfiammatorie e grazie al suo alto contenuto di zuccheri (fruttosio e glucosio) può essere utilizzata per immagazzinare una buona percentuale di energia utile nei periodi di spossatezza. La pera contiene inoltre il sorbitolo, sostanza in grado di favorire il processo digestivo e di apportare benefici ai denti.

La pera contiene anche sostanze con proprietà antiossidanti ed è quindi indicata per combattere gli effetti negativi dei radicali liberi nonché per prevenire l’ictus e l’ipertensione a causa del suo buon contenuto di potassio.